SISMA “Centro Italia” – Sempre pronti a partire!!!

Dopo l’allertamento da parte del Dipartimento della Protezione Civile, sono partiti nel tardo pomeriggio di oggi due mezzi del Centro Radio Soccorso Sublacense verso le zone colpite dal sisma del 30 ottobre.
I mezzi prima si sono portati presso il Centro di Raccolta di Viterbo, dove hanno preso in consegna tende e generi di prima necessità.

Ora sono in viaggio verso Caccamo (MC) dove verranno consegnate una parte delle attrezzature e dei materiali, domani mattina riprenderanno il viaggio verso Force (AP) dove coadiuveranno la Protezione Civile di Ronciglione nella gestione del Centro di Accoglienza.

SUBIACO – Controlli dopo il sisma.

Su richiesta del Comune sono state effettuate durante la mattinata di oggi, da una squadra del Centro Radio Soccorso Sublacense, delle verifiche visive su tutte le chiese del Comune di Subiaco. Non sono stati rilevati danni strutturali che possono mettere in pericolo l’incolumità della popolazione.

Rimaniamo, come sempre, a disposizione della popolazione per qualsiasi informazione.

Recapiti della Sala Operativa Comunale: 0774/85869 – 0774/816242

SUBIACO – IO NON RISCHIO

Anche quest’anno torna in 700 piazze italiane la Campagna di informazione del Dipartimento della Protezione Civile “IO NON RISCHIO”. 

Sabato 15 e Domenica 16 Ottobre in Largo San Benedetto a Subiaco i Volontari del Centro Radio Soccorso Sublacense vi insegneranno le “Buone Pratiche di Protezione Civile”!!!

Clicca sul link e visita il sito della Campagna: http://iononrischio.protezionecivile.it/

AMATRICE – Emergenza Sisma “Centro Italia”

Sei volontari del Centro Radio Soccorso Sublacense, attivati dalla Sala Operativa Regionale, sono partiti nel primo pomeriggio del 24 agosto per raggiungere le zone colpite dal sisma di 6.1º Richter, con due mezzi portando con loro gruppi elettrogeni e torri faro.

Una seconda squadra è partita nel tardo pomeriggio di venerdì 26 Agosto, dopo l’attivazione della Sala Operativa Regionale, verso il Campo di Scai dove occorreva un tendone con tavoli e panche abbastanza grande per l’allestimento della mensa. I volontari a causa delle continue deviazioni sulle strade sono arrivati a tarda notte e si sono messi subito a lavoro per erigere la struttura. Terminate le operazioni alle cinque del mattino la squadra si è rimessa in strada per raggiungere Amatrice così da dare il cambio alla squadra già presente, che era impiegata nel “Campo Lazio 1”, la tendopoli gestita dalla Regione Lazio. Successivamente l’avvicendamento delle squadre è proseguito per circa tre settimane, momento in cui sono state chiamate ad intervenire altre associazioni del regione.